Originario dell’Anatolia è coltivato in tutto il mondo. I maggiori produttori sono la Cina 38%, l’Usa 8%, Turchia, Iran, Italia e Francia. In Italia i maggiori produttori sono il Trentino- Alto Adige (60%), il Veneto (14%), Emilia Romagna (10%), Piemonte (6%), Campania (4%) e Lombardia. Comprende varie specie fra le quali la più importante è il Malus communis da cui derivano tutte le altre varietà per la produzione dei frutti. Gli alberi di melo hanno dimensioni medio elevate, con fusto relativamente corto e numerosi rami che formano una chioma globosa, foglie alterne, di forma ovale appuntita con una certa tomentosità nella pagina inferiore.
Il melo ama i climi temperati o fresco-umidi e vegeta anche ad alta quota (oltre i 1000m) perchè in grado di sopportare i -25°C. Il melo si adatta a tutti i tipi di terreno purchè non eccessivamente calcarei (massimo 12-15%).

Nei terreni poveri di calcio o in quelli in cui il suo assorbimento è ostacolato da un’eccessiva disponibilità di azoto e di potassio, i frutti sono di scarsa qualità e possono essere soggetti della butteratura amara, una malattia che si manifesta durante la conservazione. Solamente nei primi 2-3 anni di sviluppo della pianta è necessario irrigare con regolarità. Le irrigazioni di soccorso permettono di ottenere frutti di buona pezzatura anche in stagioni siccitose.

Hai bisogno d'informazioni? Scrivici!

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

VIGNA TECH articolo su La Stampa
VIGNA TECH articolo su La Stampa

Vigna Tech s.r.l.s

Regione Dota Nr. 28 - 14053 Canelli

Cell. 328-1469772 ANDREA

Cell. 329-2126840 DOMENICO

Cell. 342-1884256 EMILJANA

infovignatech@gmail.com

amministrazione@vignatech.it

YOUTUBE CHANNEL
YOUTUBE CHANNEL

Seguiteci sui nostri social